Madrid – Le sigarette elettroniche per far smettere di fumare i pazienti affetti da patologie psicologiche Previous item Come funziona... Next item AL VAPITALY LA SECONDA...

Madrid, 15 Aprile 2016 – Alla XVIII Giornata Nazionale della Doppia Diagnosi, l’intervento del prof. Pasquale Caponnetto, ricercatore dell’Università degli Studi di Catania, per parlare dell’utilizzo della sigaretta elettronica come alternativa meno dann
osa delle sigarette convenzionali nei pazienti affetti da patologie schizofreniche.

Autore del primo studio al mondo su sigaretta elettronica in pazienti affetti da Schizofrenia e Principal Investigater dello studio Scaris che partita’ entro il 2016 presso il Centro Prevenzione e Cura del Tabagismo dell’ Universita’ di Catania, il prof. Caponnetto ha illustrato ai medici spagnoli presenti alla tre giorni di convegni sulle malattie psicologiche i risultati di diversi studi condotti al Centro Antifumo del Policlinico universitario catanese che hanno dimostrato come l’utilizzo della sigaretta elettronica nel trattamento per far smettere di fumare i pazienti affetti da particolari patologie psicologiche ha avuto effetti benefici nella cura della patologia e nella fase di uscita dal tabagismo.

Un risultato che già più volte i ricercatori LIAF hanno confermato e che oggi risuona negli ambienti scientifici internazionali attestando ancora di più l’importanza della ricerca italiana in Europa.

 

 

 


Potrebbe interessarti anche:

LEGGI ANCHE :  Sigaretta elettronica è guerra aperta
Nuovo Ordine!